Involtini impanati di pollo, ripieni di speck e pecorino al forno

  • ​6 petti di pollo tagliati sottili
  • Pecorino romano
  • 6 fette di speck
  • Farina q.b
  • Uova 2
  • Pangrattato q.b
  • Sale q.b

Prendete un petto di pollo e stendetelo su di un piano di lavoro.

 Adagiatevi sopra una fetta di speck.

 Tagliate un cubetto di pecorino romano di una dimensione tale da poter essere avvolto all’interno del petto di pollo ( non ho scritto appositamente la quantità di formaggio perché questa dipenderà dalle dimensioni dei vostri petti di pollo)

A questo punto arrotolate il petto di pollo in modo da formare un involtino e fermate il lembo esterno con uno stuzzicadenti. Chiudete con altri due stuzzicadenti anche i lati esterni in modo che il ripieno non fuoriesca in cottura, anche se il pecorino non dovrebbe fondere fino a sciogliersi ma rimanere abbastanza compatto.

A questo punto passate l’involtino nella farina, poi nell’uovo precedentemente sbattuto ed infine nel pangrattato.

Ripetete questa operazione per tutti i petti di pollo rimasti, adagiandosi su di una leccarda ricoperta con carta da forno.

Infornate in forno statico a 190 per 30min circa, o comunque finché non saranno belli dorati.

Togliete la leccarda dal forno, salate gli involtini e serviteli!

Riso Carnaroli qualità extra Idea Riso con fragole e menta

Ingredienti  per 4 persone:

  • 320g di riso Carnaroli qualità extra Idea riso (vi invito a provarlo, ne vale davvero la pena , lo potete trovare su http://www.ideariso.it )
  • 400g di fragole
  • una cipolla bianca
  • Tre cucchiai di olio d’oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • brodo vegetale q.b.
  • 40 gr. di parmigiano reggiano grattugiato + alcune scaglie per decorare
  • 15 foglie di menta + alcune per decorare

Lavate le fragole, eliminate la parte bianca e frullatele. Lavate le foglie di menta, asciugatele e tritatele finemente.

Tagliate la cipolla a dadini e rosolatela in padella con tre cucchiai di olio evo, appena inizia a sfrigolare aggiungete un po’ d’acqua e lasciate cuocere per una decina di minuti (aggiungendo ulteriore acqua  e se necessario) finché non è evaporata del tutto, dopodichè aggiungete il riso. Tostatelo per un paio minuti, sfumatelo con il vino biancoe a questo punto aggiungete brodo vegetale poco alla volta fino a completa cottura.
A metà cottura aggiungete la menta tritata, metà della purea di fragole mescolate.
A cottura ultimata, spegnete il fuoco, aggiungete il parmigiano reggiano, mescolate bene, lasciate riposare con coperchio per cinque minuti dopodiché potete procedere all’impiattamento.
Versate un mestolo di riso nel piatto, battendo con una mano sul fondo distribuitelo uniformemente, dopodiché decorate a vostro piacimento con la restante purea di fragole, alcune foglioline di menta​ e scaglie di parmigiano reggiano ( che io personalmente ho ricavato con un pelapatate).

Piatto pronto!

Frappe integrali cotte al forno

dsc_0180aa

Queste sono una versione originale e più leggera delle classiche frappe di carnevale.

INGREDIENTI

  • 250 di farina integrale
  • 30 ml di olio d’oliva
  • 10g di Sassolino
  • 5g di lievito per dolci
  • 50g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • la scorza di un limone
  • zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Unite la farina con il lievito, lo zucchero  e le zeste di limone. Mescolate, dopodiché aggiungete l’olio, il sassolino e le uova leggermente sbattute.

Mescolate nuovamente (anche con l’aiuto di un impastatrice con gancio a L) fino ad ottenere un panetto compatto.

Fate riposare il composto in frigo per almeno un’ora, poi iniziate a stenderlo con un mattarello (o con la macchina per tirare la pasta sfoglia) fino ad ottenere dei “fogli” alti all’incirca 2 mm, che poi taglierete in quadrati o rettangoli ( a vostro piacimento)

Posizionateli in una teglia su cui avrete steso un foglio di carta da forno ed infornate a 180 gradi statico per circa 10minuti, ma controllate sempre la cottura e, se dovessero iniziare a dorare prima, terminate la cottura in anticipo.

Lasciate raffreddare, spolverate con zucchero a velo e le frappe sono pronte!!!

 

Muffins salati con spinaci,  provola e pancetta 

​Questi Muffins sono facilissimi  da preparare ed il risultato è  garantito! Piaceranno a tutti!!! 

INGREDIENTI 

  • Provola dolce 50g
  • Provola piccante 100g
  • Pancetta affumicata  tagliata a dadini 100g
  • Spinaci 200g
  •  Uova 2 
  • Latte 1/2 bicchiere
  • Olio extravergine  di oliva 1/4 bicchiere
  • Farina 130g
  •  Lievito per salati 1 bustina

 

PROCEDIMENTO
In un pentola cuocere gli spinaci in abbondante acqua salata.

Scolateli, fateli raffreddare,  dopodiché strizzateli molto bene e sminuzzateli finemente. 

Tagliate la pancetta e i formaggi a dadini. 

In una ciotola montate le uova con le fruste e, mescolando, aggiungete la farina, il lievito, l olio e il latte.

Una volta ottenuto un composto omogeneo aggiungete  gli spinaci, i formaggi e la pancetta.  Mescolate  delicatamente,  quindi versate il composto dentro a degli stampini per muffins imburrati e comparsi di pangrattato. 

 Cuocete a 160gradi statico per 45 minuti. 

Fatto! 

Burger di patate e gamberi con finta maionese allo zenzero ed erba cipollina

dsc_0119INGREDIENTI

 

  • PATATE 1Kg
  • GAMBERI 400g
  • PANGRATTATO 60g
  • SCALOGNO 1
  • OLIO 15g
  • SALE 2 pizzichi

PER LA FINTA MAIONESE ALLO ZENZERO ED ERBA CIPOLLINA

  • OLIO DI SEMI DI GIRASOLE 200ml
  • LATTE DI SOIA 100ml
  • SUCCO DI LIMONE 2 cucchiai
  • ACETO 1 cucchiaio
  • ZENZERO 2cm DI RADICE
  • ERBA CIPOLLINA 10g

 

 

PROCEDIMENTO

 

Prendete la patate, lessatele in acqua bollente o cuocetele al vapore finchè non diventeranno tenere, pelatele e schiacciatele con lo schiacciapatate.

Prendete i gamberi, puliteli, eliminate il filamento dorsale e tagliateli a pezzetti abbastanza piccoli con un coltello.

Tritate a brunoise molto fine lo scalogno.

A questo punto mettete i gamberi e lo scalogno insieme alle patate, mescolate fino ad amalgamare gli ingredienti, dopodichè aggiungete l’olio il sale ed il pangrattato. Lasciate riposare il composto finchè non si è completamente freddato.

A questo punto prepariamo la maionese.

Mettete il Latte di riso in un contenitore a bordi alti, aggiungete l’olio e mixate con un frullatore ad immersione, serviranno pochi istanti per ottenere un composto denso e cremoso.

A questo punto tritate finemente sia lo zenzero che l’erba cipollina, aggiungeteli al composto ottenuto, aggiungete poi il sale, l’aceto e il succo di limone  e frullate nuovamente per qualche secondo. Lasciate riposare in frigo per una ventina di minuti e la finta maionese sarà pronta.

Adesso prendete il composto per gli hamburger…infarinatevi le mani e prelevate delle palline, rotolatele fra le mani, e poi schiacciatele dando la classica forma dell’hamburger. Proseguite fino a finire il composto dopodiché scaldate una padella con un filo d’olio e cuocete gli hamburger 5 minuti per lato a fuoco medio. Mettete i burger nel piatto accompagnati dalla finta maionese e sarete pronti per servire!

Focaccia integrale ai pomodorini 

INGREDIENTI

  • 500g DI FARINA INTEGRALE
  • 1 PATATA
  • 18g LIEVITO DI BIRRA
  • 10g DI SALE
  • 15g OLIO EVO
  • 220ml Di Acqua (possibilmente di bottiglia, non molto calcarea)
  • 5g ZUCCHERO
  • 100g PoMODORINI
  • q.b SALE GROSSO
  • q.b ROSMARINO

PROCEDIMENTO

  • Tagliate la patate e cuocetele in acqua bollente per 20 minuti o al vapore in microonde per 10min
  • Mettete su una spianatoia o in un robot da cucina la farina e la patata schiacciata
  • Sciogliete il lievito in una parte dell’acqua, tiepida, insieme allo zucchero
  • Aggiungete alla farina la patata pelata e passata allo schiacciapatate, l’olio ed iniziate a versare l’acqua a filo, partendo subito con quella dove avete sciolto il lievito, proseguendo poi con l’altra. Aggiungete acqua finche non si ottiene un composto liscio, non troppo colloso. Nel caso fosse necessario, aggiungete altra acqua all’impasto.
  • Solo alla fine mettete il sale e lasciate impastare per 10min
  • A questo punto mettete la palla che si è formata in un contenitore leggermente unto, coprite con pellicola e lasciate riposare per 3 ore.
  • Nel frattempo tagliate i pomodorini a metà.
  • Trascorse le tre ore prendete l’impasto, stendetelo e trasferitelo su una leccarda ricoperta con carta da forno. Sistemate i pomodorini facendo una leggera pressione, cospargete con rosmarino, un filo di olio EVO, qualche granello di sale grosso e poi mettete la leccarda in forno, con solo la luce accesa, a lievitare per un’altra ora.
  • A questo punto togliete la leccarla, accendete il forno a 200° ventilato e cuocete per 15-20 min (il tempo dipende dal vostro forno) e comunque  fino a doratura della superficie
  • Nel frattempo lavare i pomodorini, tagliarli a metà e metterli in un colino con un pizzico di sale a perdere il liquido di vegetazione, mescolando di tanto in tanto.
  • Passato il tempo indicato prendere l’impasto, sgonfiarlo e reimpastarlo brevemente.
  • Ungere una teglia tonda di 28-30 cm di diametro o rettangolare di circa 35×25 cm di lato con l’olio, disporvi dentro l’impasto e stenderlo con le mani.
  • Distribuire i pomodorini, unire un pizzico di sale, una manciata di origano, un filo d’olio e lasciar lievitare la focaccia per un’altra ora, sempre ben coperta.
  • Riscaldare il forno a 200°C, infornare la focaccia e cuocerla per 20 minuti, prolungando la cottura se fosse necessario a farla ben dorare.

Crostata di mele e crema pasticcera senza uova

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 g di farina 00
  • 125 g di burro freddo
  • 45 g di zucchero 
  • 2 tuorli
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata di limone

Ingredienti per la crema pasticcera 

  • Latte di soia  500ml
  • Zucchero 150g
  • Farina 50g
  • Amido di mais 50g
  • Vaniglia 1 Bacca
  • Curcuma la punta di un cucchiaio 

Per guarnire

  • 3 mele (io ho ustao l varietà Pink Lady)
  • Zucchero di canna
  • Limone q.b.
  • Cannella a piacere

Procedimento:

Prendete la farina,  mettetela in un impastatrice con gancio a foglia o su una spianatoia. Aggiungete la scorza di limone grattugiata ed il burro freddo a pezzetti e lavorate velocemente fino ad ottenere  un composto  sabbioso.   A questo punto aggiungete le uova e lo zucchero e continuate a lavorare il composto finché non è  ben amalgamato.  Ora potete formare una palla,  avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare  per un ora. 

Nel frattempo dedicatevi alla crema. È  stata per me la prima volta in cui mi sono cimentato con una crema senza uova perciò sono andato a scopiazzare una ricetta in rete diminuendo solo lo zucchero perché a mio avviso era troppo. Ecco il procedimento: Versate il latte in un pentolino, aggiungete i semi della bacca di vaniglia ed anche la. Buccia.  Mettete sul fuoco e lasciate  riscaldare fino quasi (ma non)  all’ebollizione. Togliete la buccia della vaniglia,  aggiungete lo zucchero e la curcuma  e fate sciogliere mescolando con una frusta.versate le due farine nel pentolino con il latte, mescolate energicamente con una frusta facendo in modo che non si formino grumi. Continuare la cottura per tre minuti mescolando  continuamente. Qua do la crema è  densa toglietela da fuoco,  versatile in una ciotola,  copritela con pellicola da cucina e lasciatela raffreddare completamente. 

Mentre aspettate che la crema si raffreddi tagliate le mele lasciando la buccia,  tagliatelle a fettine di circa tre millimetri e bagnatele con succo di limone per far si che non diventino nere.

A questo punto potete assemblare la torta:

Stendete con un mattarello  la frolla su di una spianatoia fino ad avere uno spessore di circa cinque millimetri,  quindi trasferitela in uno stampo da ctostata da 24-26 cm precedentemente  imburrato ed infarinato. Bucatela  con i rebbi di una forchetta quindi versate dentro la crema  e pareggiatela con una spatola. A questo punto sistemate le fettine di mela partendo dall’esterno  e muovendo a spirale fino a raggiungere in centro. Bagnatele nuovamente con succo di limone e spolverate con la cannella.  Infornate a 180 gradi statico per 55minuti. 

Rotolo di frittata con prosciutto cotto, fontina e rucola

​Questa ricetta è semplicissima m è molto utile quando non si ha molto tempo per cucinare… È anche “abbastanza” light perché la frittata è cotta al forno e qunidi non ha grassi aggiunti!

INGREDIENTI

  • Uova 6
  • Prosciutto cotto 150g
  • Fontina a fette 150g
  • Rucola 100g
  • Sale 1 pizzico

PROCEDIMENTO
Prendete le uova, rompetele, mettetele in una ciotola e con una frusta mescolate abbasta energicamente fino ad amalgamare i tuorli con gli albumi, Aggiungete il sale e mescolate di nuovo.
In una teglia da forno a bordi alti stendete della carta da forno bagnata e strizzata (abbastanza da poter creare dei bordi) e fatela aderire bene alle pareti della teglia.
Versate le uova e cuocete in forno a 180° per 20-25 minuti.
Togliete la frittata dal forno e fatela raffreddare.
A questo punto su un piano di lavoro stendete una quantità di foglio di alluminio in modo da contenere ampiamente la frittata, io consiglio di stenderne due fogli uno affianco all’altro con una parte ( circa 10cm) in cui si sovrappongono in modo da aumentarne la superficie (questo sarà necessario per sigillare il rotolo).

Appoggiate quindi la frittata sui fogli di alluminio, farcitela con il prosciutto cotto, poi la fontina ed infine la rucola.
Partendo da un lato, prendete i fogli di alluminio e iniziare ad arrotolare la frittata.
Una volta arrotolata, prendete i due “eccessi” di alluminio ai lati ed arrotolateli tipo “caramella”. Stringete bene in modo che il rotolo non perda la sua forma.
Fate riposare in frigo per un ora è il rotolo di frittata è pronto per essere affettato!!!!

Plumcake alle noci 

Questo plumcake è davvero buonissimo e con l’utilizzo della pasta di noci invece che dei soli gherigli, assume un gusto ed un profumo davvero strepitoso!

Come pasta di noci e noci io ho utilizzato quella della marca Sodano, vi invito a provarle entrambi perché sono davvero insuperabili! I loro prodotti potete trovarli su http://www.sodanogroup.it

INGREDIENTI:

Farina 00 250g

Burro 200g

Zucchero 75g

Latte 220ml

Pasta di noci Sodano 4 ccucchiai

Uova 3

Lievito per dolci 1 bustina

Olio di oliva 30g

Noci Sodano 70g

Sale 1 pizzico

PROCEDIMENTO:

Portate il burro a temperatura ambiente e lavorarlo con le fruste insieme allo zucchero.

Una volta ottenuto un composto ben fermo aggiungete le uova , il sale , la pasta di noci, l’olio ed il latte a filo.

A questo punto aggiungete il lievito ed i fine la farina setacciata.

Quando il composto sarà ben omogeneizzato aggiungete le noci tritate e mescolate con delicatezza.

A questo punto versate il composto in uno stampo per plumcake ed infornate a 200°, statico , per 40min. Prima di estrarre il plumcake dal forno controllare con uno stuzzicadenti che sia cotto anche al centro, in caso contrario prolungare la cottura per altri 5 min.

Zuppa con cavolo nero, fagioli, lenticchie e pane raffermo

Questa ricetta nasce da un’esplicita richiesta di mia moglie. Da una parte per le sue origini toscane, che fanno del cavolo nero un ingrediente ricorrente nei suoi pasti, e dall’altra la sua necessità di integrare la propria dieta con più legumi…Il procedimento non è fra i più veloci lo ammetto, ma il risultato ne varrà ampiamente la pena!

INGREDIENTI
300g di cavolo nero

200g di fagioli cannellini (precedentemente messi in ammollo e poi cotti)

209g di lenticchie (precedentemente messe in ammollo e poi cotte)

1/2 cipolla

300g di passata di datterini

600 ml di acqua bollente

250g di pane raffermo (preferibilmente toscano)

Sale Q.b.

Olio Evo Q.b

PROCEDIMENTO:

In un pentolino dai bordi alti mettete un filo d’olio EVO e fate soffriggere a fuoco lentissimo la cipolla fino a farla diventare trasparente, aggiungendo anche un goccio d’acqua se necessario.

Nel frattempo mettete in fagioli e le lenticchie che avrete precedentemente messo in ammollo e poi cotti, in un recipiente e con un frullino ad immersione frullateli fino ad ottenere una crema.

Potete anche, secondo il vostro gusto, frullare solo una parte ed aggiungere gli altri verso fine cottura in modo che rimangano interi.

Una volta resa trasparente la cipolla, aggiungete la passata e l’acqua bollente e portate a bollore.A questo punto aggiungete il cavolo tagliato in pezzi non troppo piccoli, la crema di fagioli e lenticchie e fate bollire per 40 min o comunque finché non diventa morbido.

Mi raccomando, tenete sempre la zuppa molto liquida, quasi brodosa, e se necessario aggiungete altra aqua; Questo è importante perché il liquido servirà ad ammorbidire il pane e se non ve n’è a sufficienza, vi ritroverete una zuppa dalla consistenza papposa e poco piacevole 

Una volta ammorbidito il cavolo spegnete il fuoco e regolate di sale.

In una zuppiera disponete il pane tagliato in pezzi grossolani, versate il sopra la zuppa e lasciate riposare per almeno due ore, in modo da permettere al pane di ammorbidirsi.

Buon appetito!